Marco Cantini "La febbre incendiaria" [email protected]

da: Venerdì 01 Marzo 2019 22:30
a: Venerdì 01 Marzo 2019

di Circolo ARCI Khorakhanè & Spazio 72

 

Categoria: Locali e Pub
Comune di Grosseto

 

Marco Cantini in concerto
presentazione nuovo album "LA FEBBRE INCENDIARIA"
special guest Francesco Moneti dei Modena City Ramblers

- ingresso € 5 (riservato soci arci); € 15 (non tesserati)

La formazione:
Marco Cantini (voce / chitarra acustica)
Emanuele "Lele" Fontana (tastiera / cori)
Francesco "Fry" Moneti (violino)

L’album:
La febbre incendiaria è liberamente ispirato al romanzo La Storia di Elsa Morante: un libro – tra i più importanti della letteratura italiana del ‘900 – che racconta le drammatiche vicende della maestra elementare di origini ebree Ida Ramundo nella Roma della seconda guerra mondiale. Il disco è composto da 14 tracce ispirate ai personaggi principali e agli episodi salienti descritti nel romanzo.
Come nell’album precedente Siamo noi quelli che aspettavamo (che ripercorre le tappe del Movimento del 1977) , i fatti storici sono ancora una volta il comune denominatore. L’urgenza di Cantini è stata quella di continuare a narrare le vite dei vinti, facendo sue le stesse priorità della Morante nel 1974: recuperare una coscienza sociale e civile, schierandosi contro il sistema della sopraffazione, contro un potere capace da sempre - oggi come allora - di annientare quelle vittime che hanno la “sola e unica colpa di essere nate”, indagando e fissando un punto di vista sul nostro passato sociale e politico.

L'autore:
Marco Cantini nasce a Firenze il 19 agosto 1976.
Cresce amando e ascoltando cantautori come Francesco Guccini, Fabrizio De André, Claudio Lolli e Francesco De Gregori.
Inizia a suonare la chitarra a 17 anni, da cui le prime scritture inedite.
L’esordio discografico arriva nel dicembre 2010 con il disco Sosta d'insetto prodotto da Soundrecords: la tracklist è composta da 10 brani realizzati con la produzione artistica del chitarrista Lorenzo Piscopo.
Nel 2011 dà vita, con il cantautore Marcello Parrilli, a Zero Cover Firenze; la rassegna – effettuata in locali del capoluogo toscano – nasce con l’intento di dare voci ai cantautori della scena indipendente, in un libero spazio di condivisione musicale.
Molti live a sagomare e rodare bene il nuovo design musicale, molte le collaborazioni dal vivo non ultima quella con Beppe Carletti de I Nomadi.
Il 4 aprile 2016 esce il secondo album, un concept album storico-generazionale dal titolo Siamo noi quelli che aspettavamo, prodotto dallo stesso Cantini e da Gianfilippo Boni: il disco vanta una serie di importanti collaborazioni come Erriquez (Bandabardò), Luca Lanzi (Casa del Vento) e Francesco “Fry” Moneti (Modena City Ramblers).
Il 15 ottobre 2018 esce La febbre incendiaria, un nuovo concept album liberamente ispirato al romanzo “La Storia” di Elsa Morante che vede ancora una volta Gianfilippo Boni affiancare Cantini nella produzione artistica. Nel disco si riconferma anche la presenza di Francesco “Fry” Moneti (che partecipa agli arrangiamenti), con altre importanti collaborazioni tra le quali spiccano Marco Rovelli, Riccardo Galardini e Riccardo Tesi.

- info e prenotazioni cena
- 3314779872

 

Circolo Arci Khorakhanè

Via Ugo Bassi 62

Grosseto

58100