La prima pietra Ospite l'attrice Lucia Mascino

Piccolo Cineclub Tirreno

Venerdì, 17. Gennaio 2020, 21:30 - 23:00
Contatto 339 388 0312 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Categoria: Arte e Musica
Comune di Follonica

 

Madrina d’eccezione del Piccolo Festival Tirreno – e protagonista della serata di apertura per la proiezione della commedia “La prima pietra” di Rolando Ravello – sarà l’attrice Lucia Mascino – notissima al grande pubblico per la serie televisiva “I delitti del Bar Lume” (tratta dai romanzi di Marco Malvaldi) dove interpreta il ruolo del commissario Vittoria Fusco a fianco di Filippo Timi. Lucia Mascino è una importante attrice di teatro, tv e cinema. Nel 2018 è stata anche madrina del Torino Film Festival. Per il film “Favola” (presentato lo scorso anno all’interno della prima edizione del Piccolo Festival Tirreno) e per “La prima pietra” ha ricevuto la nomination come miglior attrice ai Nastri d’Argento 2019.

Il film “La prima pietra” è una commedia tragicomica, il ritratto perfetto di un’inarrestabile caduta libera nel disagio sociale. Tra gli interpreti della pellicola anche gli attori Corrado Guzzanti, Kasia Smutniak, Serra Yilmaz, Valerio Aprea, Iaia Forte – e la stessa Lucia Mascino nel ruolo di un’insegnante. E’ ambientato in una scuola elementare, poco prima delle vacanze di Natale, mentre tutti sono in fermento per la recita imminente. Un bambino, intento a giocare con gli altri nel cortile della scuola, lancia una pietra rompendo una finestra e ferendo lievemente il bidello.
Si tratta di un bimbo musulmano e l’accaduto darà vita ad un dibattito, ricco di colpi di scena, che vedrà protagonisti il preside (Corrado Guzzanti), la maestra (Lucia Mascino), il bidello e sua moglie (Valerio Aprea e Iaia Forte) e naturalmente la mamma del bambino, insieme a sua suocera (Kasia Smutniak e Serra Yılmaz). Una commedia corale in cui i personaggi dalle diverse sfaccettature si ritroveranno loro malgrado a risolvere un “piccolo” problema dal quale scaturiranno reazioni inaspettate. Riuscirà il preside a portare in scena la recita di Natale a cui tanto sembra tenere nonostante l’imprevisto sopraggiunto?
Il trailer del film: https://www.youtube.com/watch?v=fdQxyqhE1Pg
Di Rolando Ravello. Con Kasia Smutniak, Corrado Guzzanti, Lucia Mascino, Valerio Aprea, Iaia Forte, Serra Yilmaz

"Curioso, divertente La prima pietra sembra la versione per piccoli di L’insulto: dal gesto inconsulto di un bambino musulmano che lancia un sasso contro la scuola ferendo i bidelli e mandando in tilt la recita di Natale, nasce un putiferio etnico a porte chiuse dentro l’ufficio del preside. La commedia di Rolando Ravello sembra Un giorno al commissariato ma col gusto feroce di un cabaret che colpisce all’impazzata ovunque: è comunque un film italiano che non si confonde con alcun altro.
Viene da L’ora di ricevimento, testo teatrale riadattato di Stefano Massini e vanta un cast perfetto per tempismo e humour, da Kasia Smutniak col velo e suocera perfida (Serra Yilmaz) a Corrado Guzzanti, che domina, senza farlo vedere, l’antica arte della commedia." (Maurizio Porro, Corriere della Sera)
"È scorretta, divertente, spietata: la commedia natalizia ai tempi dei conflitti sociali, religiosi e culturali si rinnova. Questa volta tocca al terzo film di Rolando Ravello, definito dallo stesso regista un ideale sequel del suo esordio Tutti contro tutti; si chiama La prima pietra, attinge a piene mani dalla contemporaneità "italiota" e si presenta con le sembianze di una commedia corale basata sul testo teatrale di Stefano Massini e riadattata sul grande schermo da Ravello e Stefano Di Santi. Una versione leggera e scanzonata di Carnage, che rinchiude nell'ufficio di presidenza di una scuola elementare sei adulti di idee, culture e religioni diverse: convocati dal preside si ritroveranno a discutere di chi debba pagare i danni del vetro rotto da Samir lanciando un sasso e ferendo due bidelli. Metteteci che siamo quasi alla vigilia di Natale, per la precisione il 23 dicembre, che c'è una recita da portare in scena e che il ragazzino presunto colpevole è musulmano, insomma tutti ingredienti di un racconto che sin dalle premesse si preannuncia pirotecnico." (Elisabetta artucca, Movieplayer.it)
Per partecipare al Piccolo Festival Tirreno è necessario prenotarsi ed essere iscritti all’ associazione Piccolo Cineclub Tirreno. Per informazioni telefonare numero 339/3880312. Prenotazione e tesseramento presso Pro Loco Follonica via Roma, 49 – orari: da lunedì a sabato 9.30-12.30 / 16.30-19 • domenica 9.30-12.30.
Luogo proiezione: Sala Tirreno via Bicocchi 53 Follonica (GR)

 

Piccolo Cineclub Tirreno

Via Bicocchi 53 a

Follonica

58022