Vangelo secondo Lorenzo - passione e morte di Don Lorenzo Milani

da: Sabato 09 Marzo 2019 21:00
a: Sabato 09 Marzo 2019

di Maremma in Festa maremma

 

Categoria: Arte e Musica
Comune di Grosseto

 

VANGELO SECONDO LORENZO
scritto da Leo Muscato e Laura Perini

con Alex Cendron nel ruolo di Don Lorenzo Milani

con (in ordine alfabetico) Alessandro Baldinotti, Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Nicola Di Chio, Silvia Frasson, Dimitri Frosali, Fabio Mascagni, Massimo Salvianti, Lucia Socci, Beniamino Zannoni

e con otto bambini nei ruoli degli allievi di Barbiana, Toscana, Italy

scenografia Federico Biancalani

costumi Margherita Baldoni

disegno luci Alessandro Verazzi

regia Leo Muscato

CO-PRODUZIONE: Elsinor Centro di Produzione Teatrale - Arca Azzurra Produzioni - Teatro Metastasio DI PRATO - Dramma Popolare

Appena ordinato sacerdote, a causa dei disordini procurati in seminario, Lorenzo Milani crea imbarazzo nella curia che deve decidere a quale sede assegnarlo al suo primo servizio pastorale. L’elemento è difficile da collocare: troppo critico, troppo inflessibile, troppo radicale. Le due stagioni della sua breve vita (Vita da Cappellano e Vita da Priore), segnano i confini territoriali – Calenzano prima e Barbiana poi – ove questo protagonista della cristianità proseguì e concluse il proprio apostolato sacerdotale, con i suoi modi schietti fino alla durezza, radicale nella ricerca di una purezza evangelica, promotore dello sviluppo e della dignità umana e sempre dalla parte dei poveri. Vangelo secondo Lorenzo traccia le vicende del Priore e di quanti gli furono accanto – interpretate da Alex Cendron, dagli attori di Arca Azzurra e da otto bambini ad impersonare gli allievi di Barbiana – ripercorrendo le fondamentali tappe di snodo della sua vicenda umana, sociale e spirituale. Non un ritratto agiografico, edulcorato, ma il racconto della verità, scomoda quanto deve essere. La verità che don Lorenzo Milani mostrava ai suoi parrocchiani per aprire loro gli occhi sulla condizione di sfruttati, e la verità dello scandalo che egli suscitò con le sue parole, anarchiche e rivoluzionarie.

 

Teatro degli Industri

Via Mazzini 99

Grosseto

58100